Ultima modifica: 27 Gennaio 2016

Didattica inclusiva

IL MIUR
La possibilità di offrire risposte adeguate ad esigenze educative individuali rappresenta un’occasione di crescita per tutti. L’integrazione e l’inclusione degli alunni sono promosse dalla scuola favorendo la continuità educativo-didattica, coinvolgendo i genitori e le istituzioni del territorio, costituendo reti di scuole con obiettivi comuni.

LA LEGISLAZIONE
La direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica” delinea l’intento inclusivo della scuola italiana per realizzare il diritto all’apprendimento di tutti gli alunni e gli studenti.

LA SCUOLA
La nostra scuola, da sempre attenta ai bisogni e agli interressi di ogni persona, si propone di rispondere alle richieste speciali che si manifestano nelle classi di ogni ordine e grado. Sono attivi gruppi di lavoro deputati a garantire il diritto all’apprendimento e allo studio nella logica della realizzazione di un progetto personale.

IN CLASSE
* Il team docente si assume collegialmente, nel rispetto della normativa vigente, la responsabilità di redisporre un piano didattico personalizzato (PdP) o di un percorso educativo personalizzato (PEI), a seconda dei bisogni rilevati.
* Il team docente condivide con la famiglia PdP e/o PEI rivedibile durante il corso dell’anno scolastico.
* Il team docente incontra e collabora con i responsabili della ASL territoriale e/o con altri esperti privati che accompagnano il percorso dei bambini e bambine, ragazzi e ragazze che frequentano le diverse classi.

FINALITA’
Rispondere adeguatamente alle speciali richieste di attenzione manifestate dai bambini e bambine, ragazzi e ragazze, assicurando a tutti il diritto al benessere e al successo formativo, rendendo la didattica più inclusiva che speciale.




Mack Hollins Authentic Jersey